Il VAS (Value Added Service) secondo Eaton

Complici la crescente imprevedibilità dell’economia e uno scenario che abbraccia sempre più la filosofia di produzione “just in time”, per rimanere competitive sul mercato le aziende sono chiamate ad essere flessibili, ottimizzare i processi e ridurre gli sprechi. In questo contesto, l’approccio lean rappresenta una risposta concreta che consente di rispondere alle esigenze mutevoli e sempre più numerose dei clienti, ma che presuppone una profonda conoscenza dei suoi principi e delle sue leve, tanto da trovare ancora forti resistenze nelle piccole e medie imprese, dove non sempre sono disponibili le risorse e competenze necessarie per innescare un reale cambiamento. Profondo conoscitore di questa filosofia produttiva nonché pioniere nell’applicazione dei principi lean nei propri stabilimenti produttivi, Eaton ha integrato nella propria offerta i Servizi a Valore Aggiunto (Value Added Service – VAS), che partono da un consulenza strategica volta a identificare il potenziale di ottimizzazione specifico della singola realtà aziendale e i processi lean da implementare, traducendoli poi in servizi e processi studiati ad hoc. Inoltre, per sensibilizzare le aziende e supportarle nella comprensione dei potenziali benefici derivanti dall’applicazione dei principi lean e nella scelta dei VAS più adatti alle proprie esigenze, Eaton ha realizzato un whitepaper intitolato Processi più snelli per una maggiore competitività.

Definire una strategia lean

“Definire una strategia lean può risultare difficile: comporta un’approfondita conoscenza della filosofia lean e una chiara comprensione dell’ambiente di produzione. Avendo già implementato internamente i principi lean fondamentali, siamo in grado di supportare i nostri clienti trasferendo le nostre competenze sotto forma di servizi a valore aggiunto. Il nostro obiettivo è creare una partnership con il cliente sostenendone l’evoluzione e il consolidamento della competitività tramite l’individuazione di soluzioni personalizzate in grado di snellire la linea di produzione e ridurre al minimo gli sprechi in ogni forma, ottimizzando la catena del valore, dal fornitore al cliente finale. Servizi come il pre-assemblaggio dei gruppi di componenti, l’etichettatura ad hoc in base al cliente o il cablaggio intelligente, sono solo alcuni degli strumenti possibili per snellire la progettazione, la logistica e la produzione,” ha dichiarato Massimo Bartolotta, Segment Marketing Manager MOEM di Eaton Italia.

Ottimizzare la catena del valore con un approccio lean: il caso Eaton

Consapevole delle potenzialità di una strategia lean nell’eliminazione degli sprechi e nell’efficientamento della la catena del valore – dagli ordini dei clienti a quelli dei fornitori, passando per tutte le fasi intermedie – Eaton applica da molti anni le tecniche lean in tutti i suoi stabilimenti, sia nella produzione sia nell’ambito delle funzioni amministrative.   Inoltre,  ha definito un sistema standardizzato denominato Eaton Business System (EBS) che prevede un kit di processi e tecniche lean che adotta su scala globale e ha implementato al suo interno l’approccio CIF (Continuous Improvement Framework) per promuovere migliorie in modo continuo e costante. Attraverso l’utilizzo di vari metodi lean Eaton ha ottimizzato numerosi processi logistici e produttivi, con benefici particolarmente significativi in due aree in particolare: nell’assemblaggio degli interruttori di potenza e nella linea di collaudo di bobine.

  • Nell’assemblaggio degli interruttori di potenza, le postazioni all’interno della catena di montaggio venivano rifornite con il materiale richiesto da tre dipendenti per turno – i pitcher – che, in base all’analisi CIF di Eaton, dovevano camminare parecchio per portare i materiali dal magazzino alle postazioni, con conseguenti tempi di inattività nella catena di montaggio e due pitcher che lavoravano in contemporanea. Dopo un’attenta analisi del flusso di lavoro con mappatura dello spreco, Eaton ha introdotto dei carrelli con un percorso prestabilito per fornire i materiali alle postazioni di assemblaggio, riducendo del 90% la distanza percorsa dai dipendenti, che possono ora soddisfare numerose richieste di materiale in un unico viaggio, ed eliminando completamente i tempi di inattività dovuti alla mancanza di materiale.
  • Grazie ai metodi lean e all’analisi CIF Eaton è riuscita a incrementare notevolmente la produttività anche durante i collaudi delle bobine. Se prima c’era sempre un dipendente su tre fermo in attesa che si concludessero le fasi di lavoro a monte, ora – grazie alla ridistribuzione degli incarichi – l’intero processo di collaudo viene svolto da due dipendenti e la produttività delle linee di collaudo ha subito un incremento compreso tra il 13% e il 22% e una riduzione dei costi superiore ai 100.000 euro annuali.

Trasferire le competenze ai clienti

Forte quindi di un profondo know-how nell’implementazione dei processi di produzione lean, Eaton è in grado di trasmetterlo ai propri clienti e supportarli nell’efficientamento della propria realtà specifica attraverso la sua ampia offerta di Servizi a Valore Aggiunto (Value Added Service – VAS). L’ampio catalogo di servizi a valore aggiunto dell’azienda supporta i clienti nel semplificare i processi di approvvigionamento e ordine del prodotto; migliorare le configurazioni degli assemblati; ottimizzare i processi di ingegnerizzazione; abbattere il costo totale e ottenere soluzioni complete con un unico codice e un unico fornitore. Sulla base delle specifiche esigenze di ogni azienda, i VAS possono iniziare già dal magazzino del fornitore: per snellire il processo di approvvigionamento della merce e facilitarne l’identificazione, Eaton, per esempio, raggruppa gli articoli simili all’interno della scatola che presenterà un’etichetta personalizzata con tutte le informazioni utili per lo stoccaggio. Tramite l’implementazione di questo VAS, i tempi di smistamento si sono ridotti del 50% e gli errori del 95%. Inoltre, se i componenti richiesti da un fornitore per una macchina vengono accorpati in un unico kit prima della spedizione, il cliente non dovrà più ordinare il materiale sfuso ma il kit, oltre a non doversi più occupare della relativa messa in servizio. I VAS non riguardano solo la semplicazione del processo logistico, ma anche la produzione. Grazie alla propria esperienza maturata nel settore, Eaton può realizzare gruppi di prodotto pre-assemblati a un costo nettamente inferiore rispetto a quanto farebbero i propri clienti. Per sfruttare ulteriormente il potenziale di razionalizzazione, Eaton offre SmartWire-DT, un sistema di collegamento e comunicazione intelligente che riduce i tempi di cablaggio e messa in servizio fino all’85%.