Nuova mescola per applicazioni alimentari

Engineered Materials Group di Parker Hannifin introduce un ulteriore sviluppo della sua mescola universale nobrox come parte del suo portafoglio di materiali diversificati per l’industria alimentare, farmaceutica e chimica presentato ad Hannover. Materiale versatile ideale per le guarnizioni e i componenti progettati, grazie alle sue proprietà tecniche, alle possibilità di integrazione dei componenti e alla riduzione dell’esigenza di utilizzare materiali diversi, nobrox W6101 consente nuovi approcci in materia di risoluzione delle sfide di produzione e di risparmio sui costi nel settore alimentare. Con prestazioni al top in termini di resistenza all’usura, stabilità chimica e resilienza, affidabilità e durata, facilità di assemblaggio ed economia, le mescole della famiglia nobrox di Parker sono anche adatte all’uso come elementi di tenuta e altri componenti progettati con e senza una funzione di sigillatura. Grazie al profilo delle loro proprietà, offrono un’opportunità per ridurre l’esigenza di utilizzare mescole diverse e consentono l’integrazione di diverse funzioni in un unico componente. Parker Prädifa presenta oggi W6101 come variante della famiglia nobrox in grado di soddisfare tutti i requisiti per le applicazioni alimentari.

La versatilità delle mescole ha la meglio sulla loro diversità

Nelle macchine per la lavorazione dei prodotti alimentari componenti polimerici come tubi, coperchi o alloggiamenti nonché elementi ad alta ingegnerizzazione soggetti a sollecitazioni elevate come guarnizioni, raschiatori, guide e stantuffi, sono utilizzati sempre più spesso. L’uso di materiali plastici al posto del metallo come alternativa efficiente dal punto di vista dei costi ha dunque un senso in molte aree. I requisiti tecnici in termini di resistenza alle temperature e robustezza strutturale possono essere solitamente soddisfatti scegliendo mescole plastiche adeguate. Generalmente vengono utilizzati materiali su misura differenti per venire incontro a esigenze diverse. Non solo: ognuno di questi materiali deve essere conforme alle norme legali per le applicazioni alimentari, il che comporta requisiti elevati in termini di documentazione e verifiche. nobrox W6101 offre nuove possibilità di soddisfare numerose sfide specifiche del mercato e pertanto di limitare la varietà dei materiali necessari e delle spese associate. Il materiale è resistente ai materiali comunemente utilizzati nel settore alimentare, conforme all’FDA e soddisfa i requisiti del regolamento (CE) n. 1935/2004 e (UE) n. 10/2011 nonché NSF 61 (approvazione USA per l’acqua potabile).

Riduzione della varietà della mescola e integrazione funzionale

In virtù del profilo delle sue proprietà meccaniche, nobrox può essere annoverata tra le termoplastiche quali i poliammidi e il PEEK e i loro derivati. Nelle applicazioni del settore alimentare, tuttavia, offre vantaggi cruciali rispetto alle mescole polimeriche tradizionalmente utilizzate. La sostituzione di PEEK, PA, POM, PTFE, UHMW-PE, TPE-U o altri elastomeri comunemente utilizzati nel settore ha senso sia dal punto di vista tecnico che economico in un’ampia finestra di applicazioni. nobrox è adatta all’uso in raschiatori o guarnizioni dinamiche e in un’ampia gamma di componenti ad alta ingegnerizzazione, quali stantuffi, guide o componenti della trasmissione. È inoltre possibile l’integrazione funzionale, ad esempio di una guarnizione, un raschiatore o una guida in uno stantuffo, -e la riduzione associata del numero di componenti.

Igiene migliorata e facilità d’uso grazie al minor numero di componenti

Come conseguenza della riduzione del numero di componenti si riducono anche i requisiti di assemblaggio nonché gli elementi di giunzione e raccordo nella progettazione, che costituiscono il rischio principale di contaminazione e accumulo di residui alimentari o microorganismi. L’accessibilità agli spazi stretti (ad esempio nella guarnizione anteriore di scanalature, giunti e raccordi), generalmente difficile, si riflette in cicli di pulizia lunghi e costosi. Di conseguenza, anziché combattere la contaminazione con mezzi sempre più aggressivi, l’approccio appropriato da utilizzare in questo caso consiste nel contrastare le cause e i rischi servendosi dell’esperienza nel campo dei materiali e ricorrendo alla progettazione di componenti o guarnizioni intelligenti. In particolare nel caso degli elettrodomestici la riduzione dei componenti si traduce in facilità d’uso. Lo smontaggio parziale dei dispositivi per la manutenzione e la pulizia, spesso necessario, viene semplificato, rendendo l’operazione più pratica e più veloce.

Resistenza all’usura persino in condizioni di funzionamento a secco e con bassa lubrificazione

Gli elementi delle macchine come guarnizioni, raschiatori e guide generalmente operano sotto carichi tribologici elevati in condizioni di funzionamento a secco e con bassa lubrificazione I requisiti di durata elevati rendono pertanto indispensabile l’uso di materiali resistenti all’usura. L’uso di lubrificanti è spesso impossibile o deve essere evitato. L’eccezionale resistenza all’usura e allo scorrimento plastico di nobrox® è stata confermata dai risultati dei test

CONDIVIDI