Una mostra per i trent’anni di Fauciglietti Engineering

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questo contributo di Renzo Fauciglietti relativo alla mostra sulla trentennale attività della Fauciglietti Enginnering.

Il team Fauciglietti

Come  socio AIPI mi è venuto naturale pensare di condividere con colleghi e i  lettori di questo sito l’esperienza di una mostra sui trenta anni della nostra attività (Fauciglietti Engineering), finalizzata alla ricerca di applicata, ai progetti e alle problematiche che riguardano lo sviluppo attraverso le diverse fasi del processo. Fortemente voluta dalle autorità cittadine di Cantù che ci hanno messo a disposizione un generoso spazio in una via centrale,  dopo qualche giorno di riflessione abbiamo aderito all’invito. Subito abbiamo capito che solo dedicando la  massima dedizione ed una parte considerevole  delle nostre  vacanze potevamo assolvere compiutamente al nostro impegno.

L’archivio di trent’anni di attività

Consultare l’archivio di trent’anni di attività con oltre 500 progetti non è stata una cosa semplice e rapida anche se per fortuna il nostro metodo di lavoro da sempre ha dato la giusta importanza ai diversi archivi e banche dati che occupano  una parte importante dei nostri uffici e laboratori.Essendo il nostro un centro ricerca con una specializzazione per i prodotti di design, si trattava per ogni progetto esposto di spiegare l’intero processo che dall’idea concettuale porta al prodotto ingegnerizzato ed industrializzato pronto per la produzione ma anche ,quando fosse  possibile, di avere in mostra il prodotto o parte di esso consapevoli di essere in un territorio produttivo interessato non solo a visionare i progetti ma anche toccare con mano i prodotti realizzati dai nostri clienti. Da subito si è posto il problema della scelta dei progetti e si è deciso di fare un mix delle diverse tipologie per dare al visitatore un impatto variegato che rappresentasse i diversi settori sui quali abbiamo lavorato e nel contempo rendesse evidente la peculiarità e l’organizzazione della Fauciglietti Engineering.

L’innovazione nel DNA

Nel nostro DNA è sempre esistita l’innovazione e  dalla fondazione ci siamo occupati della ricerca applicata in quanto abbiamo capito che era indispensabile per creare e sviluppare prodotti innovativi passibili di brevetti di invenzione depositati in ambito europeo e mondiale. Rappresentare efficacemente la ricerca applicata a un pubblico di visitatori necessariamente variegato e disomogeneo è risultato arduo, ma con il senno di poi visto l’interessamento crediamo di avercela fatta. In molti prodotti esposti era presente la ricerca applicata, ma quella che ha colpito maggiormente ed ha richiesto molti nostri interventi per dare maggiori informazioni ai visitatori è stata quella fatta con l’ausilio della bionica per la Cassina, famosa azienda di mobili e che ha portato a risultati inaspettati.

Trenta progetti esposti

Trenta i progetti dei prodotti esposti, tutti  in produzione, alcuni da pochi mesi altri da molti anni ma ancora a catalogo in quanto attuali e venduti in molti paesi del mondo a significare che l’innovazione è difficile, costosa, ma alla fine paga. Per questa mostra è stato realizzato e visionato in anteprima un video istituzionale, ora presente sul nostro sito, che ha contribuito alla presentazione del nostro centro ricerca nei diversi ambienti in cui vengono concepiti, sviluppati e testati i nuovi prodotti, ma soprattutto per spiegare il  pensiero e l’etica della nostra società. La mostra durata due settimane era inserita nell’ambito della festa del legno che prevedeva un fitto programma di manifestazioni rivolte prevalentemente al mondo produttivo, culturale e della formazione.

Il filo conduttore

?

Come si è detto precedentemente i progetti esposti erano rappresentativi dei diversi periodi della nostra trentennale attività, dei diversi settori produttivi, delle diverse tecnologie, materiali e finiture, accumunati da un unico filo conduttore rappresentato dal metodo di lavoro  con il quale sono stati sviluppati che durante tutti questi  anni è stato continuamente migliorato ed integrato come lo sono stati i nostri servizi e consulenze. La partecipazione dei visitatori  ha superato ogni nostra aspettativa sia in termini numerici che di interessamento  manifestato attraverso diverse forme di consenso e curiosità da un pubblico disomogeneo ma attento ad ogni aspetto dei progetti esposti.

Due progetti realizzati per la mostra

Un aspetto che abbiamo voluto rappresentare in modo evidente attraverso due progetti realizzati esclusivamente per la mostra è stato quello della grande attenzione ai costi sia della ricerca applicata, che della progettazione e sviluppo ,che del costo industriale del prodotto ,consapevoli che in futuro questi saranno sempre di più determinanti per non perdere i clienti acquisiti  e farne dei nuovi. Questi due progetti testimoniavano anche in modo teorico e  pratico come riteniamo possibile raggiungere questo obbiettivo agendo su tutte le leve della filiera creativa e produttiva senza trascurare altri aspetti per noi irrinunciabili come l’attenzione all’ambiente ed alla buona qualità dei prodotti.

Gli studenti

Per concludere voglio parlare dei molti  giovani studenti che con i loro professori ci hanno visitati e positivamente motivati con le loro domande ed osservazioni stimolandoli, come ebbi a dire alle autorità cittadine presenti alla inaugurazione che sarei stato appagato dell’impegno richiesto da questa mostra se almeno un giovane avesse intrapreso questa nostra attività multidisciplinare, difficile, ma piena di soddisfazioni. A tutti quelli che in forme diverse hanno collaborato alla buona riuscita della mostra un grazie sincero.

CONDIVIDI