SKF in Italia: risultati esercizio 2017

Ezio Miglietta, Amministratore delegato SKF Industrie S.p.A.

Ezio Miglietta, Amministratore delegato della capogruppo italiana SKF: “L’esercizio 2017 ha evidenziato un andamento positivo fin dall’inizio. La domanda di prodotti e servizi SKF, sia sul mercato italiano sia sul mercato estero, è stata molto sostenuta e ha consentito di far registrare un fatturato annuo nettamente superiore al miliardo di euro. La capogruppo italiana SKF Industrie S.p.A. ha contribuito con vendite pari a 1.018 milioni di euro. Il fatturato totale, prima dei consolidamenti contabili, ha raggiunto 1.137 milioni di euro rispetto ai 1.041 milioni di euro del 2016, facendo registrare un miglioramento del 9,2 per cento. Il fatturato 2017, analizzato per area di mercato, ha evidenziato un incremento del 4 per cento nel segmento Industrial, del 2 per cento in quello Automotive and Aerospace, del 5 per cento nel settore Linear and Actuation Technology e una crescita del 14 per cento nell’area Intercompany. L’utile operativo, escludendo gli oneri straordinari, è stato di 110 milioni di euro, in netta crescita rispetto a quello del medesimo periodo dell’esercizio precedente così come il margine operativo che ha raggiunto il 9,7 per cento rispetto all’8,7 per cento del medesimo periodo dell’esercizio 2016. Gli oneri straordinari, nel 2017, sono stati pari a circa 1,5 milioni di euro e sono riconducibili alle residue azioni riguardanti il piano di ristrutturazione aziendale. Il loro impatto sull’utile e sul margine operativo è stato di modesta entità”.

 

Dati principali SKF in Italia* (milioni di euro)
  2017 2016
Fatturato 1.137 1.041
Utile operativo (esclusi oneri straordinari) 110,0 91,0
Utile operativo 108,4 83,3
Margine operativo (esclusi oneri straordinari) 9,7% 8,7%
Margine operativo 9,5% 8,0%
Investimenti 30,5 16,7
Dipendenti 3.547 3.549

 

* Comprende i dati di SKF Industrie S.p.A. e RFT S.p.A.

 

Programma di ristrutturazione 

Il programma di ristrutturazione, avviato dall’azienda a gennaio 2015 e finalizzato alla realizzazione di una struttura organizzativa semplificata, più efficiente e focalizzata sui clienti, ha visto coinvolte in Italia 180 posizioni in esubero. Tutte le uscite previste dal programma sono state definite alla fine del 2016 e completamente realizzate entro il 30 novembre 2017. In coerenza con quanto definito e concordato con le organizzazioni sindacali, l’azienda ha gestito le eccedenze di personale unicamente attraverso strumenti volontari: prepensionamenti (legge 92/2012 art. 4), mobilità volontaria e uscite volontarie incentivate.

Contratto Collettivo Nazionale SKF

Il contratto collettivo di lavoro SKF rinnovato nel mese di giugno 2016 per il triennio 2016, 2017 e 2018, prosegue nella sua applicazione che viene valutata del tutto soddisfacente ed in linea con le aspettative. Questo contratto prevede un Bonus di Redditività collegato ai risultati finanziari dell’azienda e un Bonus di Produttività collegato ad obiettivi operativi individuali e di team (Continuous Improvement Manufacturing Bonus). L’azienda valuta positivamente i risultati conseguenti all’applicazione dell’intesa raggiunta con tutte le OOSS, finalizzata alla valorizzazione ed al riconoscimento del contributo individuale di ogni dipendente ai risultati d’impresa. Un elemento da sottolineare, all’interno del Bonus di Produttività, è la partecipazione attiva dei dipendenti ai cosiddetti “gruppi di miglioramento”: i dipendenti sono coinvolti nella continua ricerca di soluzioni finalizzate all’innovazione ed al miglioramento dei processi aziendali. Tutto ciò è in linea con la ricerca del miglioramento continuo e con i principi espressi dal modello di “manufacturing e business excellence”.

Iniziative e politiche di ambiente e sicurezza

La sicurezza sul lavoro continua a rappresentare un fattore importante per il Gruppo SKF e per la Compagnia Italiana. Per questa ragione, il Programma di Prevenzione dei Rischi è stato ulteriormente sistematizzato attraverso la gestione e lo sviluppo delle competenze, un sistema di training e follow up continuo ed una attenzione sempre maggiore ai comportamenti che possono potenzialmente causare rischi sul lavoro. Il focus sull’ambiente e sulla riduzione dei consumi ha, inoltre, guidato una serie di iniziative in tutti i siti italiani rivolte all’efficientamento energetico e autofinanziate con i ricavi ottenuti da altri progetti già conclusi positivamente.

In Italia nasce l’Industry 4.0 Community e partono i progetti

La velocità con cui l’Industry 4.0 sta spingendo le imprese a ripensare l’organizzazione della fabbrica con processi automatizzati e la trasmissione ed elaborazione dei dati in tempo reale, può davvero segnare l’inizio di una nuova era produttiva. Per questa ragione e per offrire un adeguato supporto a tutte le iniziative in campo, SKF ha costituito l’Industry 4.0 Community, un centro di coordinamento e condivisione della conoscenza tecnologica sui temi della fabbrica intelligente. “Non vogliamo dettare linee guida o indirizzi operativi – spiega Roberto Napione, responsabile di tutti gli SKF Machine Center of Excellence del Gruppo e sponsor di Industry 4.0 Community – ma creare un centro di conoscenza tecnologica capace di supportare i progetti Italiani, assicurando l’utilizzo delle più avanzate tecnologie attualmente disponibili”. Sono diversi i progetti già avviati negli stabilimenti italiani e il sostegno dell’Industry 4.0 Community può davvero mettere il turbo alle iniziative in corso affinché risultino vincenti e in linea con gli standard del World Class Manufacturing di SKF.

I principali progetti avviati nel corso dell’esercizio 2017

– stabilimento Villar Perosa (cuscinetti di super precisione), marchiatura e identificazione mediante codice per tracciabilità del singolo prodotto

– stabilimento Cassino (cuscinetti radiali rigidi a sfera), sensorizzazione dei macchinari per ottenere standard qualitativo Q44

– stabilimento Villar Perosa (Avio), linee produttive automatizzate per miglioramento flessibilità produttiva e assemblaggio

– Varese (tenute), linea automatizzata per lo stampaggio, controllo e assemblaggio delle tenute destinate alle unità mozzo ruota (piattaforma Giorgio, Alfa Romeo)

– polo logistico Airasca, grande progetto di rinnovamento partito nel 2008 che tra le varie migliorie vedrà l’integrazione di un’area per il prelievo materiale a elevata automazione con postazioni fisse basate sulla logica ‘goods-to-man’ (merce all’uomo) per velocizzare il processo di preparazione delle spedizioni. Al termine dell’intervento previsto nel 2018, il polo logistico di Airasca potrà contare su una maggiore capacità di stoccaggio e flessibilità, una migliore ergonomia e sicurezza, la riduzione dei consumi energetici e la capacità di gestire nuove tipologie di imballo.

Nove milioni di euro per Industry 4.0

Il valore degli investimenti destinati all’Industry 4.0 per i progetti avviati nell’anno è stato di circa 9 milioni di euro e si prevede una spesa analoga per la conclusione prevista degli stessi progetti nel 2018. L’acquisizione delle giuste competenze e professionalità per gestire il cambiamento imposto dall’introduzione delle nuove tecnologie digitali in ambito manifatturiero è oggi un fattore sul quale porre la massima attenzione. SKF ha ritenuto utile, infatti, aderire al nuovo Master Manufacturing 4.0 promosso dal Politecnico di Torino, i cui partecipanti saranno assunti dalle aziende partner del progetto. L’obiettivo del Master, in lingua inglese, è di formare giovani neolaureati in ingegneria e far così crescere una generazione di specialisti di alto profilo nel campo dei sistemi di produzione industriale del futuro.

Fatti principali del 2017

  • L’ SKF Studentour, ciclo d’incontri con gli studenti di ingegneria delle principali università italiane, ha toccato gli atenei di Pisa, Vicenza e Milano e ha registrato la partecipazione di migliaia di studenti. L’iniziativa prosegue nel 2018 con tre nuove tappe a Torino, L’Aquila e Modena/Reggio Emilia
  • Nel mese di luglio, la nuova ala dello stabilimento SKF di Villar Perosa (TO) ha ottenuto la certificazione LEED Gold che definisce un insieme di standard per la valutazione della sostenibilità aziendale degli edifici. È il primo stabilimento di SKF in Italia a ricevere tale riconoscimento
  • Gli stabilimenti SKF di Airasca (TO) e Villar Perosa (TO) hanno ricevuto dalla propria compagnia assicurativa la certificazione Highly Protected Risk (HPR), che premia l’implementazione di un sistema di prevenzione dei rischi “best in class” su scala internazionale
  • Nel mese di luglio, ha avuto inizio il primo passo significativo dell’intervento che riguarda il magazzino SKF di Airasca. Un investimento complessivo ingente, volto a migliorare capacità di stoccaggio ed efficienza, che si completerà nell’estate 2018 per un valore totale di 7 milioni di euro
  • SKF ha partecipato a EICMA 2017, salone internazionale del motociclo a Milano, con l’offerta della gamma di tenute per le due ruote. Alla fiera sono state presentate le nuove tenute per pistone e stelo cartuccia forcella che migliorano le prestazioni del sistema delle sospensioni, il controllo e il comfort di guida del pilota
  • Industry 4.0, digitalizzazione, connected manufacturing. Sono questi alcuni dei temi trattati nel corso di Let’s Talk Digitalization, evento organizzato da SKF nel mese di giugno a Londra. Un appuntamento con la stampa specializzata di tutto il mondo per presentare le ultime frontiere della ricerca tecnologica del Gruppo
  • Nel corso del 2017, SKF ha fornito al Gruppo FCA alcune soluzioni tecniche destinate ai nuovi modelli Alfa Romeo Stelvio e Jeep Compass
  • Sono state confermate le collaborazioni con la Consulta per la Valorizzazione dei Beni Artistici e Culturali di Torino e il Teatro Regio di Torino. Nel 2017 SKF ha inoltre avviato collaborazioni in ambito Community Care con Casa UGI (Unione Genitori Italiani) e Casa OZ: un supporto alle spese di gestione e mantenimento degli appartamenti messi a disposizione delle famiglie dei bambini in cura presso l’ospedale Regina Margherita
  • Sono state avviate nuove iniziative anche nell’ambito del programma di People Care. In particolare, è stato organizzato il primo programma Estate Ragazzi per i figli dei dipendenti dei siti di Airasca e Torino, in collaborazione con una società specializzata nell’organizzazione di settimane di attività sportive, educative e ludiche nel periodo delle vacanze scolastiche
  • Nel mese di aprile, si è svolto a Piscina (TO) il torneo SKF Italia Meet the World, valido per la qualificazione alla Gothia Cup, la competizione giovanile di calcio più importante al mondo che si svolge ogni anno a Göteborg (Svezia) nel mese di luglio. A staccare il biglietto per la Svezia è stata la formazione del Chieri Calcio
  • Nel 2017, SKF e Scuderia Ferrari hanno festeggiato il 70esimo anniversario della collaborazione tecnica e commerciale. Oltre 150 componenti tra cambio, motore, ruote, sospensioni e sterzo disegnati ciascuno per uno specifico utilizzo e a volte decisivi per il tempo di gara

 

CONDIVIDI